Cinema: Borghezio A UE, Turchia Non Nuova A Censura Su Armeni

CINEMA: BORGHEZIO A UE,TURCHIA NON NUOVA A CENSURA SU ARMENI

ANSA Notiziario Generale in Italiano
17 Marzo 2006

A Proposito Del Film Dei Taviani ‘La Masseria Delle Allodole’

(ANSA) – BRUXELLES, 17 MAR – Mario Borghezio, capo delegazione della
Lega al Parlamento europeo, ha chiesto, in una interrogazione alla
Commissione Ue e al Consiglio, se non ritengano che il “tentativo di
censura” al film “La masseria delle allodole” dei fratelli Taviani
“dimostri che il regime turco non ha ancora acquisito i valori fondanti
di liberta’ su cui si basa l’UE ed in particolare quello delle liberta’
di espressione”.

“Da notizie di stampa – si legge nell’interrogazione – risulta
che il governo turco sta tentando di esercitare pressioni, anche
per via diplomatica, sui governi europei per ottenere censure al
film ‘La masseria delle allodole’ dei maestri del cinema italiano
Paolo e Vittorio Taviani, a cui e stato assegnato il contributo
Eurimagis da parte del Consiglio d’Europa”. “Il governo turco –
rileva l’eurodeputato del Carroccio – non e’ nuovo a queste manovre
per impedire la conoscenza dell’olocausto degli armeni”.

Il giornale turco in inglese ‘The New Anatolian’ ha scritto ieri che
Silvio Berlusconi avrebbe scritto una lettera ai fratelli Taviani
chiedendo loro di non urtare la suscettibilita dei turchi col film
che stanno girando sui massacri degli armeni nell’Anatolia ottomana
del 1915-16.

From: Emil Lazarian | Ararat NewsPress

You may also like

Emil Lazarian

“I should like to see any power of the world destroy this race, this small tribe of unimportant people, whose wars have all been fought and lost, whose structures have crumbled, literature is unread, music is unheard, and prayers are no more answered. Go ahead, destroy Armenia . See if you can do it. Send them into the desert without bread or water. Burn their homes and churches. Then see if they will not laugh, sing and pray again. For when two of them meet anywhere in the world, see if they will not create a New Armenia.” - WS